LA PROSSIMA PARTITA






Ultimi argomenti
» Roma Inter - qualche numero
Oggi alle 18:58 Da Cerezo74

» partite giornata 2
Oggi alle 17:42 Da GialloRosso81

» VOCI DI MERCATO STAGIONE 2017-18
Oggi alle 14:47 Da bardamu

» BARDACONCORSO 2017-2018 regolamento e partite I giornata
Ieri alle 11:57 Da Cerezo74

» ATALANTA - ROMA TOPIC UFFICIALE
Lun 21 Ago 2017 - 21:25 Da QuattroTreTre

» IN ALTO MARE
Lun 21 Ago 2017 - 10:58 Da Framusician

» Statistiche - mister a confronto in campionato
Sab 19 Ago 2017 - 10:59 Da bardamu

» Atalanta Roma - qualche statistica
Ven 18 Ago 2017 - 18:54 Da bardamu

» Una cosa è certa
Gio 17 Ago 2017 - 22:31 Da bardamu

» Informazione
Gio 17 Ago 2017 - 21:48 Da nullisecundus1927

» calendario serie A 17-18
Gio 17 Ago 2017 - 21:19 Da Lucignolo

» tutto già finito prima di iniziare?
Gio 17 Ago 2017 - 18:59 Da GialloRosso81

» Celta Vigo - Roma ore 19.30
Lun 14 Ago 2017 - 20:01 Da QuattroTreTre

» siviglia roma
Ven 11 Ago 2017 - 18:09 Da bardamu

» Mi riPresento
Gio 10 Ago 2017 - 10:54 Da asr65

» Mi presento
Gio 10 Ago 2017 - 10:52 Da asr65

Iscrizione
Ultimissime
Sport
Highlights
Siti amici
asroma.it
asromaultras.org

A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 5 Apr 2017 - 6:55

Io sono inviperito con Spalletti, con la stampa romana, con la RAI e non dimentico che si poteva fare molto meglio se qualcuno fosse meno arrogante di me, ma sostanzialmente mi gioco la carta dell'ottimismo, perchè? Perchè capita a tutte le squadre del mondo di avere un passaggio a vuoto durante la stagione, quei dieci/quindici giorni di crollo verticale della forma fisica, credo che sia inevitabile. Quando arriva il momento, bisogna essere bravi a limitare i danni e qui, secondo me, arrivano gli errori gravi di Spalletti ma fortemente agevolato da un calendario che più bastardo non poteva essere. Noi andiamo a San Siro a giocare contro l'Inter e non esprimiamo il nostro miglior calcio, però diamo sfoggio di una solidità e di una padronanza tecnica e mentale che raramente abbiamo visto a Roma, perchè se si esclude l'anno dello scudetto, tutti i nostri exploit sono arrivati in seguito a momenti quasi artistici, calcisticamente parlando, del nostro essere, mai per una sorta di "robustezza" intrinseca. Purtroppo, all'indomani di quella performance, sono arrivati i nostri "dieci giorni di affanno" e caso vuole che in questo frangente si collochino partite decisive che rendono difficile il ricorso a rotazioni all'interno della rosa. Paghiamo sostanzialmente tre fottutissime partite, l'andata di coppa Italia con la Lazio, Lione e l'unica mancata vittoria all'Olimpico in questo campionato contro il Napoli, difatti le gare di ritorno di coppa ci raccontano storie simili tra loro e assolutamente distanti dalle gare d'andata. Per me, Spalletti ha sbagliato a non volersi rendere conto della cosa insistendo su un modulo e uomini che avevano reso fino ad allora anche oltre le aspettative, i tre dietro significano un uomo in meno a far gioco, a coprire il campo, a rincorrere gli avversari, a FARE FILTRO e a proporsi offensivamente. Se tutti stanno bene, si può anche reggere, altrimenti il disastro e dietro l'angolo. Adesso quei dieci giorni sono passati, fino a ieri abbiamo pagato per colpe pregresse, adesso è il momento di mettere in campo tutto e sperare che le coppe tolgano qualcosa alla Juve.


P.S. Forma fisica a parte, continuo a pensare che Bruno Peres non sia buono nemmeno per la serie B, non mi viene nemmeno da pensare che sia scarso, per me è un idiota completo. Quello che fa in campo non sta ne' in Cielo ne' in Terra, quella bestia di Jose Angel arrivava sul fondo e poi tornava indietro, Bruno Peres non arriva sul fondo mai, ai sedici metri rientra sempre orizzontalmente senza avere mai un'idea di cosa farà dopo, ditemi che non è vero.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 14736
Data d'iscrizione : 16.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da Cerezo74 il Mer 5 Apr 2017 - 8:23

Finiremo secondi a 8/10 punti dalla prima
semifinale di c.i.
ottavi di e.l.

la stagione non è negativa,per noi è buona
che bruno perez è scarso siamo daccordo
avatar
Cerezo74
Gold member+
Gold member+

Maschile
Numero di messaggi : 31084
Data d'iscrizione : 06.12.08
Età : 43
Località : Vercelli

Zodiaco : Cancro Tigre

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da giova77 il Mer 5 Apr 2017 - 8:41

QuattroTreTre ha scritto:Io sono inviperito con Spalletti, con la stampa romana, con la RAI e non dimentico che si poteva fare molto meglio se qualcuno fosse meno arrogante di me, ma sostanzialmente mi gioco la carta dell'ottimismo, perchè? Perchè capita a tutte le squadre del mondo di avere un passaggio a vuoto durante la stagione, quei dieci/quindici giorni di crollo verticale della forma fisica, credo che sia inevitabile. Quando arriva il momento, bisogna essere bravi a limitare i danni e qui, secondo me, arrivano gli errori gravi di Spalletti ma fortemente agevolato da un calendario che più bastardo non poteva essere. Noi andiamo a San Siro a giocare contro l'Inter e non esprimiamo il nostro miglior calcio, però diamo sfoggio di una solidità e di una padronanza tecnica e mentale che raramente abbiamo visto a Roma, perchè se si esclude l'anno dello scudetto, tutti i nostri exploit sono arrivati in seguito a momenti quasi artistici, calcisticamente parlando, del nostro essere, mai per una sorta di "robustezza" intrinseca. Purtroppo, all'indomani di quella performance, sono arrivati i nostri "dieci giorni di affanno" e caso vuole che in questo frangente si collochino partite decisive che rendono difficile il ricorso a rotazioni all'interno della rosa. Paghiamo sostanzialmente tre fottutissime partite, l'andata di coppa Italia con la Lazio, Lione e l'unica mancata vittoria all'Olimpico in questo campionato contro il Napoli, difatti le gare di ritorno di coppa ci raccontano storie simili tra loro e assolutamente distanti dalle gare d'andata. Per me, Spalletti ha sbagliato a non volersi rendere conto della cosa insistendo su un modulo e uomini che avevano reso fino ad allora anche oltre le aspettative, i tre dietro significano un uomo in meno a far gioco, a coprire il campo, a rincorrere gli avversari, a FARE FILTRO e a proporsi offensivamente. Se tutti stanno bene, si può anche reggere, altrimenti il disastro e dietro l'angolo. Adesso quei dieci giorni sono passati, fino a ieri abbiamo pagato per colpe pregresse, adesso è il momento di mettere in campo tutto e sperare che le coppe tolgano qualcosa alla Juve.


P.S. Forma fisica a parte, continuo a pensare che Bruno Peres non sia buono nemmeno per la serie B, non mi viene nemmeno da pensare che sia scarso, per me è un idiota completo. Quello che fa in campo non sta ne' in Cielo ne' in Terra, quella bestia di Jose Angel arrivava sul fondo e poi tornava indietro, Bruno Peres non arriva sul fondo mai, ai sedici metri rientra sempre orizzontalmente senza avere mai un'idea di cosa farà dopo, ditemi che non è vero.

Quoto tutto specialmente la parte in grassetto.

Ad esempio, la Juve ha la doppia sfida col Barca ma in campionato avrà Chievo in casa, fuori a Pescara e poi in casa col Genoa, quindi riuscirà a fare il giusto turnover. A noi invece non si è incastrato un buon calendario, senza considerare che in EL potevamo pescare squadre molto più deboli del Lione.

Ma non bisogna arrendersi ora, proviamo a tenere inalterata la distanza fino a che magari la Juve avrà un passaggio a vuoto
avatar
giova77
Utente appassionato
Utente appassionato

Numero di messaggi : 1695
Data d'iscrizione : 30.08.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da giova77 il Mer 5 Apr 2017 - 8:41

Dimenticavo, Bruno Peres è inguardabile, Cairo è stato un genio.
avatar
giova77
Utente appassionato
Utente appassionato

Numero di messaggi : 1695
Data d'iscrizione : 30.08.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da trecci il Mer 5 Apr 2017 - 9:15

Dici bene Luciano, a tutte le squadre capita il passaggio a vuoto, peccato che alla Roma capiti almeno 2 volte l'anno.
All'inizio della stagione abbiamo perso con il Porto, pareggiato a Cagliari da 2-0 per noi, perso a Torino e Firenze.
Ci siamo rimessi in carreggiata e adesso siamo di nuovo finiti nel passaggio a vuoto che ha compromesso la stagione perché tanto lo scudetto non lo vinceremo e sono anche convinto che faremo fatica a mantenere il secondo posto.
avatar
trecci
Gold Member
Gold Member

Maschile
Numero di messaggi : 13463
Data d'iscrizione : 30.05.09
Età : 39
Località : Abbiategrasso (MI)

Zodiaco : Toro Cavallo

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da GialloRosso81 il Mer 5 Apr 2017 - 9:15

Bruno Peres ha gran tecnica e velocità ma è privo idi inteligenza calcistica se deve scegliere fa sempre la cosa sbagliata. La cosa che fa rabbia è che non ci prendiamo mai con gli acquisti italiani:
prima iturbe poi peres quando sotto il naso gli altri si prendono un immobile in svendita e Cairo si tiene Belotti che è esplode e diventa il migliore attaccante del campionato ( tra l'altro Belotti è veramente una belva, dopo molti anni, ho rivisto in lui la rabbia del vero attaccante) .
A proposito visto che abbiamo un canale privilegiato col Torino e gli abbiamo dato giocatori per fare mezza squadra iniziamo subito a lavorare per l'acquisto di Belotti con 30 milioni più contropartita tecnica si può fare.
avatar
GialloRosso81
Utente caparbio
Utente caparbio

Numero di messaggi : 6827
Data d'iscrizione : 29.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da giova77 il Mer 5 Apr 2017 - 9:46

trecci ha scritto:Dici bene Luciano, a tutte le squadre capita il passaggio a vuoto, peccato che alla Roma capiti almeno 2 volte l'anno.
All'inizio della stagione abbiamo perso con il Porto, pareggiato a Cagliari da 2-0 per noi, perso a Torino e Firenze.
Ci siamo rimessi in carreggiata e adesso siamo di nuovo finiti nel passaggio a vuoto che ha compromesso la stagione perché tanto lo scudetto non lo vinceremo e sono anche convinto che faremo fatica a mantenere il secondo posto.

Anche la Juve ha perso a Genova e Firenze e pareggiato ad Udine, non si può vincere tutte le partita. Il Napoli ha pareggiato in casa col Palermo!

Considera che nel girone di ritorno siamo stati la squadra che ha fatto più punti di tutte
avatar
giova77
Utente appassionato
Utente appassionato

Numero di messaggi : 1695
Data d'iscrizione : 30.08.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da giova77 il Mer 5 Apr 2017 - 9:47

GialloRosso81 ha scritto:Bruno Peres ha gran tecnica e velocità ma è privo idi inteligenza calcistica se deve scegliere fa sempre la cosa sbagliata. La cosa che fa rabbia è che non ci prendiamo mai con gli acquisti italiani:
prima iturbe poi peres quando sotto il naso gli altri si prendono un immobile in svendita e Cairo si tiene Belotti che è esplode e diventa il migliore attaccante del campionato ( tra l'altro Belotti è veramente una belva, dopo molti anni, ho rivisto in lui la rabbia del vero attaccante) .
A proposito visto che abbiamo un canale privilegiato col Torino e gli abbiamo dato giocatori per fare mezza squadra iniziamo subito a lavorare per l'acquisto di Belotti con 30 milioni più contropartita tecnica si può fare.

Belotti è un fenomeno, ma Cairo secondo me non lo vende a meno di 70-80mln.
avatar
giova77
Utente appassionato
Utente appassionato

Numero di messaggi : 1695
Data d'iscrizione : 30.08.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da GialloRosso81 il Mer 5 Apr 2017 - 10:19

Per me 30 più el sharawi un penserino lo fa.
avatar
GialloRosso81
Utente caparbio
Utente caparbio

Numero di messaggi : 6827
Data d'iscrizione : 29.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da bardamu il Gio 6 Apr 2017 - 3:16

anacoreta Laozi non ha vinto nemmeno una partita importante. anzi sì, due, a napoli e a milano con inter dove è riuscita anche la samp. e infatti a genova abbiamo perso.

quando per una stagione intera peres non sa cosa fare col pallone tra i piedi io non me la prendo con Cairo, al quale la vendetta è stata servita girando iturbe, ma con anacoreta Laozi (mannaggia, se almeno avesse compiuto l'impresa di farci vedere insieme iturbe e peres si sarebbe conquistato un posto nell'olimpo degli indimenticabili)

sono d'accordo sul calendario ma anche al napoli è andata male, con la differenza che loro hanno incontrato real e juve in coppa, noi lione e lazio.

ma il mistico Laozi merita pure un'attenuante: è chiaro che se poi la differenza deve farla roger rabbit è meglio corrugare la fronte, storcere le estremità degli occhi verso il basso e vagare nel deserto del Gobi pronunciando 178 preghiere all'ora affinché si rifaccia vivo Gengis Khan.

se non vinco me ne vado. anzi no, aspe', vediamoci prima juvebarca...
avatar
bardamu
Utente da incorniciare
Utente da incorniciare

Numero di messaggi : 9101
Data d'iscrizione : 06.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da giova77 il Gio 6 Apr 2017 - 8:22

non si può criticare anche Dzeko che quest'anno ha fatto 33 gol dai...
avatar
giova77
Utente appassionato
Utente appassionato

Numero di messaggi : 1695
Data d'iscrizione : 30.08.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da QuattroTreTre il Gio 6 Apr 2017 - 12:21

Record nella storia della Roma e ancora non è finita.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 14736
Data d'iscrizione : 16.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da bardamu il Gio 6 Apr 2017 - 19:16

ma non vi rendete conto che se prendete la metà di trentaquattro e li aggiungete all'anno scorso siamo a ciò che ci aspettavamo nella normalità? e soprattutto non vi rendete conto che nelle partite che contano roger rabbit ha fatto pochissimi gol e non è mai stato determinante? quest'anno dzeko ha fato una stagione straordinaria, di certo non lo critico per aver fatto 34 gol, ma il 9 non lo merita per quello che ho detto prima. gli do 8, lo stesso voto di Fazio, e il 9 lo riservo a Nainggolan. anacoreta Laozi invece merita 6- come manolas. Secondo in campionato ci è arrivato anche Garcia...
avatar
bardamu
Utente da incorniciare
Utente da incorniciare

Numero di messaggi : 9101
Data d'iscrizione : 06.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da aleforzaroma il Sab 8 Apr 2017 - 16:15

QuattroTreTre ha scritto:Io sono inviperito con Spalletti, con la stampa romana, con la RAI e non dimentico che si poteva fare molto meglio se qualcuno fosse meno arrogante di me, ma sostanzialmente mi gioco la carta dell'ottimismo, perchè? Perchè capita a tutte le squadre del mondo di avere un passaggio a vuoto durante la stagione, quei dieci/quindici giorni di crollo verticale della forma fisica, credo che sia inevitabile. Quando arriva il momento, bisogna essere bravi a limitare i danni e qui, secondo me, arrivano gli errori gravi di Spalletti ma fortemente agevolato da un calendario che più bastardo non poteva essere. Noi andiamo a San Siro a giocare contro l'Inter e non esprimiamo il nostro miglior calcio, però diamo sfoggio di una solidità e di una padronanza tecnica e mentale che raramente abbiamo visto a Roma, perchè se si esclude l'anno dello scudetto, tutti i nostri exploit sono arrivati in seguito a momenti quasi artistici, calcisticamente parlando, del nostro essere, mai per una sorta di "robustezza" intrinseca. Purtroppo, all'indomani di quella performance, sono arrivati i nostri "dieci giorni di affanno" e caso vuole che in questo frangente si collochino partite decisive che rendono difficile il ricorso a rotazioni all'interno della rosa. Paghiamo sostanzialmente tre fottutissime partite, l'andata di coppa Italia con la Lazio, Lione e l'unica mancata vittoria all'Olimpico in questo campionato contro il Napoli, difatti le gare di ritorno di coppa ci raccontano storie simili tra loro e assolutamente distanti dalle gare d'andata. Per me, Spalletti ha sbagliato a non volersi rendere conto della cosa insistendo su un modulo e uomini che avevano reso fino ad allora anche oltre le aspettative, i tre dietro significano un uomo in meno a far gioco, a coprire il campo, a rincorrere gli avversari, a FARE FILTRO e a proporsi offensivamente. Se tutti stanno bene, si può anche reggere, altrimenti il disastro e dietro l'angolo. Adesso quei dieci giorni sono passati, fino a ieri abbiamo pagato per colpe pregresse, adesso è il momento di mettere in campo tutto e sperare che le coppe tolgano qualcosa alla Juve.


P.S. Forma fisica a parte, continuo a pensare che Bruno Peres non sia buono nemmeno per la serie B, non mi viene nemmeno da pensare che sia scarso, per me è un idiota completo. Quello che fa in campo non sta ne' in Cielo ne' in Terra, quella bestia di Jose Angel arrivava sul fondo e poi tornava indietro, Bruno Peres non arriva sul fondo mai, ai sedici metri rientra sempre orizzontalmente senza avere mai un'idea di cosa farà dopo, ditemi che non è vero.

su b.peres non dico nulla xche' non lo capisco,tecnicamente non mi sembra scarso dalle movenze sembrerebbe (dico) sembrerebbe anche agile salvo poi non concludare ma un c***o in campo salvo rarissimi casi in cui si propone ma ripeto e' di una inconcludenza universale! Io nn so se la colpa e' da attribuire anche a spall e non sono così tecnico da capirlo forse voi,x me e' e rrimane un UFO sulla fascia che nemmeno il miglior Fox Moulder potrebbe capirlo ....(ps: mio telefilm preferito anni 90 NON SI BATTE!). alien alien alien

tolto l'alieno venuto da torino che dire,purtroppo hai ragione a dire che tt le squadre piu' o meno mollano durante l anno e sono d'accordo quando dai le giuste responsabilita' a spall che cmq non poteva contare sempre sui soliti e doveva necessariamente far turn over,non l'ha fatto li ha spremuti tutti morale non stavamo in campo da Roma ed abbiamo perso partite assolutamente alla ns portata (il secondo tempo di lione e' stato disastroso ma anche buona parte della partita col napoli in campionato,mentre sul derby d'andata onestamente potevano essere piu' furbi e farli attaccare,i loro gols sono quasi sempre venuti da ripartenze).
Errori che spall ha fatto e forse non ha mai ammesso ecco perche' continuo a dire che se non e' piu' convinto di stare a Roma che se ne vadi pure,le chanches le ha avute ma quasi MAI sfruttate ma nonostante tutto e' sempre quello che vuole l'ultima parola..... silent ora mancano 8 partite vediamo cosa riusdira' a mettere in campo (zitto e lavora,zitto e lavora).
avatar
aleforzaroma
Gold Member
Gold Member

Maschile
Numero di messaggi : 14913
Data d'iscrizione : 07.12.08
Età : 42
Località : Provincia di Torino

Zodiaco : Ariete Gatto

Tornare in alto Andare in basso

Re: A pensar bene si fa peccato, ma qualche volta...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum