LA PROSSIMA PARTITA




Ultimi argomenti
» INCREDIBILE!!!
Ieri alle 20:48 Da GialloRosso81

» COSA MANCA ALLA ROMA
Ieri alle 20:10 Da GialloRosso81

» SIAMO PROPRIO IDIOTI
Dom 9 Dic 2018 - 20:18 Da Cerezo74

» Giornata 15
Dom 9 Dic 2018 - 0:01 Da aleforzaroma

» cagliari- ROMA ore 18,00 il topic ufficiale
Sab 8 Dic 2018 - 22:20 Da Cerezo74

» la partita vista da un detrattore-disertore-traditore
Sab 8 Dic 2018 - 18:59 Da aleforzaroma

» Giornata 14
Sab 8 Dic 2018 - 18:57 Da aleforzaroma

» Homeland
Ven 7 Dic 2018 - 16:23 Da QuattroTreTre

» Premio concorso 2017-2018
Mar 4 Dic 2018 - 21:04 Da QuattroTreTre

» ROMA - inter ore 20,30 il topic ufficiale
Mar 4 Dic 2018 - 6:40 Da QuattroTreTre

» Kolarov la tocca piano ma ha ragione
Lun 3 Dic 2018 - 23:29 Da GialloRosso81

» Tutti con il mister
Lun 3 Dic 2018 - 21:43 Da aleforzaroma

» ALTRO CHE MODRIC
Lun 3 Dic 2018 - 21:40 Da aleforzaroma

» UNA PARTITA CHE SERVIRA'
Lun 3 Dic 2018 - 21:21 Da Cerezo74

» Giornata 13
Sab 1 Dic 2018 - 23:10 Da QuattroTreTre

» PARLA A RAGIONE, KOLAROV
Sab 1 Dic 2018 - 15:41 Da aleforzaroma

Iscrizione
Ultimissime
Sport
Highlights
Siti amici
asroma.it
asromaultras.org

Poi torno in silenzio

Andare in basso

Poi torno in silenzio

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 0:02

Visto che per ora si fa fatica a parlare di calcio e le partite si commentano tirando in ballo ora Monchi, ora Pallotta, ora Dzeko anche quando gioca uno spezzone di partita, ora Nainggolan, io preferisco starmene zitto. Non ho letto tutti i vostri, volevo solo ribadire quanto fa schifo la città di Roma quando c'è da affossare la Roma, quanto schifo fanno le sue voci "illustri", quanto è infame la gente allo stadio. Dall'ultimo maledettissimo scudetto che "la tifoseria più bella del mondo" è rimasta tale solo nella considerazione degli stessi tifosi che si autocelebrano e basta. Lo sapete perchè hanno fischiato Nzonzi in quel modo? Perchè sicuramente qualche sprovveduto a Roma avrà fatto notare la crescita del giocatore rischiando di ledere l'indispensabilità sovrana di De Rossi. Questa città non se lo merita il calcio, non si merita la Roma neppure quando da il peggio di se. Niente rispetto per chi fischiava Menez e Vucinic.

Poi sapete pure che succede? Succede che Fazio combina qualcosa di inenarrabile, fa qualcosa che un qualsiasi cretino preso dalla strada non farebbe, e non ditemi che è come quando un attaccante  sbaglia un gol, perchè qui non abbiamo una palla colpita male, qui abbiamo un passaggio senza guardare sul sinistro del portiere e poi un colpo di testa inspiegabile ma non fortuito, una follia, un'idiozia, definitela come volete e poi aggiungete "doppia".  Cosa fa a questo punto quel malato di mente di Angelo Mangiante in diretta nazionale? Dice che la colpa è del gol fallito da Under nel finale del primo tempo. Sto signore, se l'avessi davanti, lo prenderei a schiaffi fino a quando non saranno le mie mani a sanguinare.

Poi, quando finalmente si finirà di parlare di Monchi, di Pallotta, del Ninja e di Dzeko, forse allora anche voi vi accorgerete di come ad AMMAZZARCI sia la codardia e la stupidità di rischiare la giocata indietro e non quella avanti, ma non subito, solo dopo che avrete finito con i vostri sassolini nelle scarpe.

Under è il migliore calciatore che abbiamo, solo lui ha cercato la giocata, quindi solo a lui qualche volta è riuscita, tutto il resto è noia.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16555
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da bardamu il Mer 28 Nov 2018 - 7:29

Ognuno ha i propri capri espiatori, magari io ho monchi e tu non vedevi l'ora che arrivassero i fischi dell'olimpico. Purtroppo, però, sappiamo tutti e due che se la squadra va male la colpa non è dei tifosi s non sè tutta colpa di monchi, anche se lo schifo di roma e tutto quanto il resto ci sta, così come ci sta dire che monchi è un pirla.
A me sembra curioso che per diventare i migliori giocatori che abbiamo e che abbiamo mai avuto bisogna arrivare a mangiarsi i gol a un metro dalla linea di porta (vuota).
Di che calcio vogliamo parlare? Ascoltiamo cosa ci dice Kolarov, di che calcio vogliamo parlare? Meglio che stiamo tutti zitti, meglio spegnere la tv e andare in letargo.
Buonanotte.
avatar
bardamu
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 10419
Data d'iscrizione : 06.12.08

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da giova77 il Mer 28 Nov 2018 - 7:59

http://curvasud.forumattivo.com/t19985-portare-via-la-roma-da-roma-altrimenti-siamo-senza-futuro?highlight=portare

Questo era quello che scrivevo il 30 Aprile 2015 e non mi sbagliavo per niente.

Me ne torno in silenzio anch'io e tornerò quando il senso logico e razionale tornerà in possesso di questo forum
avatar
giova77
Utente fedele
Utente fedele

Numero di messaggi : 3280
Data d'iscrizione : 30.08.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da trecci il Mer 28 Nov 2018 - 12:39

Visto che non risponderai perchè lo hai scritto, ti dico solo una cosa: Under non è il miglior giocatore che abbiamo come non è lo è Kulivert.
Ieri la giocata non l'ha provata solo lui perchè Zaniolo gli è stato superiore in tutto, basti vedere come ha recuperato palla sull'azione del gol sbagliato e come nel secondo tempo, nonostante la squadra abbia smesso di giocare lui ha continuato finendo con i crampi.
ieri il migliore in campo è stato lui e ne sono davvero contento.
Ma qui, intendo il forum, quando un giocatore viene innalzato a "migliore che abbiamo" è impossibile poterlo criticare quindi forse sarà il caso che anche io mi taccia per un pò perchè se devo leggere che Kluivert è stato il migliore ad udine ed Under ieri sera, beh è ovvio che non capisco di calcio e ha ragione Kolarov.
Prima di tacermi però ti dico anche un'altra cosa: se tu prenderesti a schiaffi mangiante (e se vuoi te lo tengo fermo) io lo farei con caressa che ha cercato una qualunque scusa per il gol sbagliato da Under. questo fa del male uguale perchè poi il tifoso ti viene a dire davvero che "il pallone gli è rimbalzato male"...
avatar
trecci
Gold Member
Gold Member

Maschio
Numero di messaggi : 14064
Data d'iscrizione : 30.05.09
Età : 40
Località : Abbiategrasso (MI)

Zodiaco : Toro Cavallo

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da Framusician il Mer 28 Nov 2018 - 13:48

Oh, io ho trovato due topic ufficiali e non sapevo dove scrivere, non volevo offendere nessuno...

Come ha fatto Under a sbagliare quel gol?
Boh, sotto porta così ho visto sbagliare pure Ibrahimovic.
Evidentemente Under soffre ancora la Champions.
Deve imparare a gestire la tensione, comunque l'esperienza non gli sta mancando!
avatar
Framusician
Admin
Admin

Femmina
Numero di messaggi : 23042
Data d'iscrizione : 04.12.08
Età : 44
Località : Barletta

Zodiaco : Leone Tigre

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da bardamu il Mer 28 Nov 2018 - 17:07

Mi ricollego a quanto dice trecci per fare un paio di considerazioni. La prima è che purtroppo quando alcune idee diventano dogmi la discussione può essere riservata solo ai teologi e agli ideologi, per gli altri non rimane che la credenza o l'ateismo. E qui arriva kolarov e ce lo ricorda... Dispiace che la discussione sia morta a fronte di chi, come me, sta rompendo le palle dal mese di agosto nel dire che a dispetto di alcune verità dogmatiche, la squadra è stata sostanzialmente disossata, e ciò che vediamo è il frutto di questo scempio. Quando devi appurare dalla realtà dei fatti che abbiamo 2 centravanti che non fanno gol e ti senti rispondere che finché si continua a parlare di dzeko non si può parlare di calcio, tu sai che stai mettendo in diacussione la verginità di Maria e ciò è concesso solo a kolarov... Quando non puoi parlare degli errori commessi e delle caratteristiche di giocatori inadeguati perché la verità è che monchi ha comprato Pastore e che dunque non è in alcun modo criticabile, tu sai che ha ragione kolarov, anche se ciò è molto triste.

La seconda considerazione è che allo stato è per me perfettamente inutile dare le medaglie, stabilire chi è il migliore in campo e chi no, perché la squadra ha un evidentissimo problema di mentalità collettiva. Ossia, pare trasparire quella latente consapevolezza di chi (i giocatori) sanno che va così, e va male, non sanno perché, e per una serie di fattori aspettano che qualcosa di inspiegabile, come inspiegabile è la ragione per cui le cose vanno male, accada e cambi l'esito degli eventi da negativo a positivo. Ecco che basta un errore (under) per pensare, ecco vabbè anche oggi non segeremo mai, un altro errore (fazio) per pensare si ok s'è capito anche oggi andrà di me**a e perderemo. E qui la squadra molla mentalmente e non ha la forza di reagire. Manca evidentemente una personalità di squadra e uomini di grande personalità che possano condurre il carro all'assalto quando si deve reagire. E mancano perché quelli che avevamo li abbio venduti e non ne abbiamo comprati altri con queste caratteristiche.

Questa considerazione merita una discussione? Ovviamente no, perché non importa che sia una constatazione giusta o sbagliata del reale, quello che omporta è che infrange un dogma, perché pone in risalto un errore di fondo che non è più risolvibile a breve, perché la personalità o ce l'hai o non te la costruisci in due settimane e tre partite vinte di fila.

Soluzioni? Nessuna. Eusebio farebbe bene a fare tana libera tutti, dire ai ragazzi ehi sgombrate le vostre menti dalle paranoie, giocate a pallone per divertirvi e se si perde fa niente. Ma purtroppo ciò equivale a mettere la firma sotto le sue dimissioni. Perché è troppo tardi e perché ciò non sarebbe accettabile da parte di chi lo paga. La situazione dunque mi pare molto complessa e non c'è modo di uscirne completamente indenni.

Parlare di calcio, anche questo è calcio non solo la sovrapposizione, forse si può, senza far male a nessuno, checché ne dica kolarov.
avatar
bardamu
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 10419
Data d'iscrizione : 06.12.08

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 19:02

Faccio un altro strappo per dire che il P.S. su Under era più rivolto a Mangiante che a chiunque altro sul forum, per dire che i miei non sono dogmi, e se li vogliamo intendere forzatamente così, allora anche quelli del Barda con la caccia costantemente aperta su Dzeko lo sono. Troppo facile accusare gli altri di "fanatismo" (scritto rigorosamente fra virgolette) e sentirsi scevri della stessa "patologia". Io so solo che qualche settimana fa entro nel forum dopo un primo tempo in cui stavamo vincendo e trovo commenti che raccontavano una specie di disastro. Non voglio dare medaglie, ma se voi mi paragonate l'errore di Under a quello di Fazio, se per voi sbagliare l'impatto con la palla ( per eccessiva fiducia o per scarsa tecnica) è la stessa cosa che fare quello che ha fatto Fazio con un delirio quasi scientifico, allora vediamo il calcio e la vita stessa in maniera differente. Se non pensate che l'errore di Fazio non dipenda da questa stramaledettissima abitudine a giocare il pallone dietro con leggerezza, a credere che palleggiare senza costrutto significhi mettere la palla in banca, allora abbiamo poco di cui discutere. Criticare Under, come Schick, come Dzeko, ci può stare, siamo nel regno dell'opinabile, ma non è possibile far finta di non vedere questa palla che va a destra a sinistra, su e giù, che magari arriva al limite dellì'aria per poi tornare con passaggi, uno più sotto pressione dell'altro, tra le braccia di Olsen. Voi siete gente serena, magari vi mettete con la matita rossa e blu ad appuntarvi gli errori del singolo, ma non vi va il sangue in testa quando c'è un passaggio possibile e invece (per esempio) Kolarov si ferma, aspetta e la da a Juan Jesus che chiaramante non vuole la palla ne' se l'aspetta? Non si potrebbe parlare di questo? Non si potrebbe parlare di quando, per seguire chissà quale moda, dobbiamo sempre aspettare che gli avversari si assestino in difesa prima di passare la metà campo? Non potremmo parlare del fatto che gli avversari non ci ricambino mai la cortesia e non appena prendono palla vanno dritti verso la nostra porta? Non si potrebbe parlare di questo fottutissimo modo di battere le rimesse dal fondo, con gli avversari che ci pressano ossessivamente, mentre noi li lasciamo quasi sempre liberi di agire con comodo? No, dobbiamo parlare di Monchi, di Nainggolan, di Strootman, dobbiamo infierire sui giovani, dobbiamo parlare delle plusvalenze (come se fossero soldi che finiscono nelle tasche di qualcuno e non servano al mantenimento dell'intera struttura AS Roma).
Eusebio, a sto punto, farebbe bene a semplificare il gioco della squadra, dice che vuole verticalità, ma io non lo vedo strapparsi i capelli per la miriade di passaggi indietro e/o orizzontali, s'incazza solo quando vengono sbagliati, come se non fosse normalissimo, visto che sono spesso l'unico sistema di gioco che conosciamo.


Ultima modifica di QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 19:09, modificato 1 volta
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16555
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da GialloRosso81 il Mer 28 Nov 2018 - 19:04

Luciano parole Sante non tornare al silenzio parliamone  nel forum, sei indispensabile.
Ti straquoto su tutta la linea e in particolare su questo passaggio:
"Under è il migliore calciatore che abbiamo, solo lui ha cercato la giocata, quindi solo a lui qualche volta è riuscita, tutto il resto è noia."
Mangiante è veramente un essere disgustoso.
avatar
GialloRosso81
Utente da incorniciare
Utente da incorniciare

Numero di messaggi : 8037
Data d'iscrizione : 29.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 19:12

GialloRosso81 ha scritto:Luciano parole Sante non tornare al silenzio parliamone  nel forum, sei indispensabile.
Ti straquoto su tutta la linea e in particolare su questo passaggio:
"Under è il migliore calciatore che abbiamo, solo lui ha cercato la giocata, quindi solo a lui qualche volta è riuscita, tutto il resto è noia."
Mangiante è veramente un essere disgustoso.

Però (h)a Very Happy ragione Stefano, Zaniolo nei 90 è stato il migliore, l'unico probabilmente a non arrendersi, insieme a Manolas (che però deve fare i conti con un Fazio che non è mai tornato dalla Russia). Io me li tengo stretti Under, Zaniolo e Kluivert, ma di sto passo, cederemo anche loro, perchè (e lo dimostrano i fischi a Nzonzi) a Roma non si può davvero crescere.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16555
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da GialloRosso81 il Mer 28 Nov 2018 - 19:13

E' incomprensibile come Di Francesco cerca la verticalità e poi pretende che i difensori inizino a giocare sempre e comunque dalla nostra area palla al piede sottopressione con passaggetti di 5 metri laterali . Ma benedetto rilancio del portiere che ti fa guadagnare 40 metri senza pericoli , in determinate situazioni è necessario se ti pressano e non sai che fare, invece no noi ci ostiniamo a giocarla e a prendere i gol più stupidi della storia del calcio.


Ultima modifica di GialloRosso81 il Mer 28 Nov 2018 - 19:16, modificato 1 volta
avatar
GialloRosso81
Utente da incorniciare
Utente da incorniciare

Numero di messaggi : 8037
Data d'iscrizione : 29.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da GialloRosso81 il Mer 28 Nov 2018 - 19:16

Zaniolo è fortissimo ha fisico, tecnica, forza, ha tutto per essere un grande centrocampista, un grande acquisto senza dubbio.
avatar
GialloRosso81
Utente da incorniciare
Utente da incorniciare

Numero di messaggi : 8037
Data d'iscrizione : 29.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 19:16

Ma al di la del lancio lungo del portiere, battano la rimessa anche corta, ma subito, non aspettando che si formi il quale che sia parallelepido perfetto, e poi subito al terzino o al mediano, non obbligatoriamente al mediano, o al portiere, o all'altro centrale perchè il tezino è sulla linea di metà campo. E se si vuole insistere, bene, pressiamo anche noi sulle rimesse avversarie.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16555
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 19:17

GialloRosso81 ha scritto:Zaniolo è fortissimo ha fisico, tecnica, forza, ha tutto per essere un grande centrocampista, un grande acquisto senza dubbio.

Ieri ha messo non uno, ma due assits al bacio.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16555
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da bardamu il Mer 28 Nov 2018 - 19:50

Le problematiche legate al modo di giocare, passaggi indietro, possesso palla sterile, eccetera, è roba che ci portiamo dietro praticamente da almeno 4 anni a questa parte. Perché? possibile che nessun allenatore, se tali indicazioni non vengono da lui (e da chi dovrebbero venire altrimenti?) è riuscito a cambiare queste cose?
Io penso che anche con questo modo di giocare la squadra non si è mai espressa con continuità a questi livelli che definirei veramente deprimenti, anzi ha raggiunto anche dei risultati importanti.
Dunque se mi venite a dire che questo livello deprimente è causato da questa organizzazione di gioco io non ci credo, perché al di là delle considerazioni tattiche c'è dell'altro ed è esattamente ciò che non si vuole vedere, che è per me ciò che ho detto sopra, e non si vuole vedere perché confuta alcuni dogmi: il primo è quello che noi abbiamo in squadra campioni e potenziali campioni di primo livello. Il secondo, che non è un dogma ma una eventualità che è tutt'ora indimostrata, è che cambiando organizzazione di gioco con questi giocatori otterremo risultati migliori. Io mi rendo conto che non è possibile che un allenatore non lo sappia, perché se fosse così non allenerebbe in serie A, né penso che siano i giocatori a non volerlo capire. Penso solo che oggi il calcio è questo e che questa caratteristica riguarda più o meno quasi tutte le squadre che intendono ''fare la partita'''perché è così che si fa nel calcio moderno per dimostrare di essere una squadra di vertice. E il resto è provincialismo.
Pertanto non illudiamoci che sia essenzialmente una questione di tattica.

E per rispondere a Luciano sui dogmi dico che al contrario è da agosto che dopo ogni partita qui dentro leggo di fantomatici predomini territoriali, azioni da gol a profusione, possessi palla totali, conclusioni iperboliche, tanto che ogni volta avremmo meritato di vincere con tre quattro gol di scarto se non di più. Una realtà totalmente falsata da un'ostinazione sistematica a non voler vedere (se non quando l'evidenza ti violenta) che siamo lontanissimi dai livelli dello scorso anno e non solo. Io comincio a credere con convinzione che questa squadra sia tecnicamente la meno valida della gestione americana e decisamente la più sopravvalutata. Forse giusto ai livelli di quella dei primi due anni.
avatar
bardamu
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 10419
Data d'iscrizione : 06.12.08

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da bardamu il Mer 28 Nov 2018 - 19:55

Poi tenetevi stretti tutti quelli che volete, ma la politica societaria è sotto gli occhi di tutti (quelli che la vogliono vedere).
avatar
bardamu
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 10419
Data d'iscrizione : 06.12.08

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 20:15

bardamu ha scritto:

E per rispondere a Luciano sui dogmi dico che al contrario è da agosto che dopo ogni partita qui dentro leggo di fantomatici predomini territoriali, azioni da gol a profusione, possessi palla totali, conclusioni iperboliche, tanto che ogni volta avremmo meritato di vincere con tre quattro gol di scarto se non di più. Una realtà totalmente falsata da un'ostinazione sistematica a non voler vedere (se non quando l'evidenza ti violenta) che siamo lontanissimi dai livelli dello scorso anno e non solo. Io comincio a credere con convinzione che questa squadra sia tecnicamente la meno valida della gestione americana e decisamente la più sopravvalutata. Forse giusto ai livelli di quella dei primi due anni.

E io ti dico che è da agosto che dopo ogni partita leggo di prestazioni nefaste, giocatori imbarazzanti, ecc. e ogni volta col sempre inutile e falso pretesto di leggere da qualche parte di "fantomatici predomini territoriali, azioni da gol a profusione, possessi palla totali, conclusioni iperboliche, tanto che ogni volta avremmo meritato di vincere con tre quattro gol di scarto se non di più", in pratica è diventato l'incipit sul quale costruire il solito requiem. Se a Napoli creiamo veri pericoli, tanti quanti ne crea il Napoli, noi siamo delle merde che hanno rinunciato a giocare, subendo lo spaventoso predominio territoriale partenopeo, venendo raggiunti, a un passo dalla vittoria, da un gol scaturito da un liscio imbarazzante (roba che il tiraccio di Under di ieri sembra uno sfortunato pallone millimetricamente indirizzato). Se a Udine teniamo palla per 90 minuti, subiamo in pratica un'unica azione, siamo delle merde uguale.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16555
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da Cerezo74 il Mer 28 Nov 2018 - 20:19

Fuga di mezzanotte è meglio del 78,6% di partite della roma
avatar
Cerezo74
Gold member+
Gold member+

Maschio
Numero di messaggi : 32355
Data d'iscrizione : 06.12.08
Età : 44
Località : Vercelli

Zodiaco : Cancro Tigre

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 20:48

bardamu ha scritto:Le problematiche legate al modo di giocare, passaggi indietro, possesso palla sterile, eccetera, è roba che ci portiamo dietro praticamente da almeno 4 anni a questa parte. Perché? possibile che nessun allenatore, se tali indicazioni non vengono da lui (e da chi dovrebbero venire altrimenti?) è riuscito a cambiare queste cose?
Io penso che anche con questo modo di giocare la squadra non si è mai espressa con continuità a questi livelli che definirei veramente deprimenti, anzi ha raggiunto anche dei risultati importanti.
Dunque se mi venite a dire che questo livello deprimente è causato da questa organizzazione di gioco io non ci credo, perché al di là delle considerazioni tattiche c'è dell'altro ed è esattamente ciò che non si vuole vedere, che è per me ciò che ho detto sopra, e non si vuole vedere perché confuta alcuni dogmi: il primo è quello che noi abbiamo in squadra campioni e potenziali campioni di primo livello. Il secondo, che non è un dogma ma una eventualità che è tutt'ora indimostrata, è che cambiando organizzazione di gioco con questi giocatori otterremo risultati migliori. Io mi rendo conto che non è possibile che un allenatore non lo sappia, perché se fosse così non allenerebbe in serie A, né penso che siano i giocatori a non volerlo capire. Penso solo che oggi il calcio è questo e che questa caratteristica riguarda più o meno quasi tutte le squadre che intendono ''fare la partita'''perché è così che si fa nel calcio moderno per dimostrare di essere una squadra di vertice. E il resto è provincialismo.
Pertanto non illudiamoci che sia essenzialmente una questione di tattica.

Io non ti vengo a dire che questo livello deprimente è causato da questa organizzazione di gioco, ti vengo a dire che ne è una componente altamente incisiva, perchè quando le cose funzionano (vedi difesa a tre di Spalletti in un ottimo momento) va bene portarle avanti, quando smettono di funzionare (vedi difesa a tre di Spalletti alla fine di quel periodo) è bene cercare altre soluzioni. A conti fatti, corriamo molti più pericoli per nostre leggerezze col pallone tra i piedi che non per azioni "costruite" dall'avversario. Quando batti la rimessa la prima volta e gli avversari rischiano di farti male, quando lo fai la seconda volta e idem, catzo, alla terza cambia!
Ieri una squadra di vertice, la vincitrice delle ultime champions, non è venuta a fare tiki taka, lo ha proposto in maniera irridente dopo il due a zero. L'anno scorso, una squadra di vertice, quella che ha SUPERMESSI, è venuta a fare tiki taka a Roma e le ha prese di santa ragione.
La Juventus, squadra di vertice che domina in Italia, pur non rubando l'occhio, non fa tiki taka ossessivamente, molto spesso si limita a speculare sul gioco avversario, e ancor prima, quando c'era Pirlo, il suo gioco era molto verticale e con cambi repentini di fronte, senza perdersi in inutili e frequenti arresti e ripartenze.
Il Manchester City, altra squadra di vertice, fa tiki taka sotto i comandi addirittura del suo profeta con giocatori che costano da soli quanto mezza Roma e in Europa non ha ancora vinto una mazza e escono fatti fuori da un verticalissimo Liverpool. Non perdiamoci in luoghi comuni, a calcio si vince facendo più gol dell'avversario (o, essendo in Italia, subendone meno) che ci si arrivi col tiki taka, col contropiede, col catenaccio o col calcio totale, poco importa. Le grandi squadre sono quelle che vincono, non quelle che fanno il tiki taka o il tiko tiko, i soldi portano le vittorie, le vittorie portano altri soldi, il soldi portano altre vittorie, per spezzare questo circolo oneroso ci si deve inventare qualcosa, anche sul mercato, le mosse possono essere azzardate, magari non pagano subito, magari pagano tardi e forse non pagano mai, ma chi non risica non rosica. Io sono assolutamente con le idee di Monchi e, di riflesso, della Roma. Avrei ceduto Nainggolan? No. L'avrei ceduto se serviva a puntare su Kluivert, Zaniolo, Under e altri? Si.
Vinceremo qualcosa? Probabilmente no. Avremmo vinto qualcosa tenedoci Nainggolan? Non lo sapremo mai, ma intanto non avevamo vinto niente nemmeno con lui. Potremmo comprare Messi, ma non siamo economicamente in grado. L'unica è provare a costruircelo in casa, ma significa rischiare sui giovani e al 99,9% non riuscirci. L'errore vero è stato non cercare un altro Totti mentre avevamo l'originale, bocciando e umiliando l'estro in tutti i modi.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16555
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 28 Nov 2018 - 20:49

Cerezo74 ha scritto:Fuga di mezzanotte è meglio del 78,6% di partite della roma
Fuga di mezzanotte è un gran film.
avatar
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16555
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da GialloRosso81 il Mer 28 Nov 2018 - 22:32

Non abbiamo vinto una mazza  per 18 anni adesso si fanno i  processi a kluivert e Under perchè non vincono subito la champions facendo  tutto da soli magari  scartando 10 avversari e entrando in porta con la palla.
Per me ieri abbiamo fatto un grandissimo primo tempo poi ci siamo sfaldati   psicologicamente dopo l'erroraccio di Fazio, lo avevo detto nel post della partita al di la del risultato volevo vedere una Roma che tenesse testa al Real campione d'europa lo abbiamo fatto bene per  45 minuti dove meritavamo nettamente di essere in vantaggio, dobbiamo lavorare per mantenere quei livelli per tutta la partita.
avatar
GialloRosso81
Utente da incorniciare
Utente da incorniciare

Numero di messaggi : 8037
Data d'iscrizione : 29.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da bardamu il Mer 28 Nov 2018 - 23:24

Ma infatti è chiaro che a Napoli abbiamo visto due partite diverse, abbiamo visto diverse partite in modo assolutamente diverso. Io non ho mai parlato di vincere trofei ma ho parlato sempre di cercare di migliorarsi ed evitare ogni anno di indebolirsi e ricominciare daccapo. Ne ho mai preteso che under e kluivert entrino in porta con la palla e vincano la champions da soli, ma se devo sentire che questi sono i futuri numeri 1 al mondo sinceramente mi viene da ridere. Evidentemente abbiamo metodi di valutazione diversi.
Detto questo, chi vuole stare con Monchi ci stia, per carità. E buona fortuna.
avatar
bardamu
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 10419
Data d'iscrizione : 06.12.08

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da GialloRosso81 il Mer 28 Nov 2018 - 23:50

Qui bisogna stare con la Roma o mandare tutto a puttane.
Vergognoso l'atteggiamento della stampa Romana che oggi ha scatenato il tiro al piccione contro tutti società, allenatore, giocatori  senza nessun distinguo, gli stessi che poi quando si vince sono i primi a salire sul carro  a leccare il c**o ai giocatori e allenatore.
Abbiamo perso col Real , ci siamo qualificati, ci sta di perdere coi campioni d'europa e se Zaniolo è il migliore in campo ci sta anche che non è tutto da buttare via e non è detto che Monchi sia un coglione.
Fischiare Nzonzi senza motivo poi ancora non l'ho capito nel primo tempo aveva giocato benissimo e retto tutto il centrocampo con Cristante.
avatar
GialloRosso81
Utente da incorniciare
Utente da incorniciare

Numero di messaggi : 8037
Data d'iscrizione : 29.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da aleforzaroma il Sab 1 Dic 2018 - 15:23

qui bisogna stare con la Roma o va tt a puttane....premesso che i "putan-tour" che si facevano con gli amici a 25 anni non li faccio piu' da tempo (tanto) concordo con GR e concordo con 433 quando si imminchia a ragioen dei fischi a nzonzi e quando un certo ns.tifo si autocelebra anche quando non se lo merita proprio!
Ora bisogna non fare il tiro al piccione ma stare uniti cosa che a Roma x qualche motivo dovuto ad ego smisurato (ed INUTILE) e stupidita' riesce molto poco.La squadra ha bisogno di certezze visto che le incertezze sono gia' molte gia' a partire dalla partita contro i milanesi...
avatar
aleforzaroma
Gold Member
Gold Member

Maschio
Numero di messaggi : 16130
Data d'iscrizione : 07.12.08
Età : 43
Località : Provincia di Torino

Zodiaco : Ariete Gatto

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi torno in silenzio

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum