LA PROSSIMA PARTITA




Ultimi argomenti
» Giornata 21
Oggi alle 16:39 Da bardamu

» Perchè ci disuniamo inspiegabilmente ?
Oggi alle 14:37 Da aleforzaroma

» ROMA DA CHAMPIONS MISSIONE COMPIUTA
Oggi alle 14:03 Da Framusician

» Giornata 20
Ieri alle 6:21 Da QuattroTreTre

» Roma Torino
Dom 20 Gen 2019 - 11:04 Da aleforzaroma

» RISULTATI TURNO 6 E GIORNATA 19
Sab 19 Gen 2019 - 9:51 Da Cerezo74

» roma ventella posticipo di lusso
Mer 16 Gen 2019 - 15:01 Da Cerezo74

» BUON 2019 A TUTTI NOI
Ven 11 Gen 2019 - 15:42 Da Framusician

» Pallotta RILANCIA
Ven 11 Gen 2019 - 7:52 Da aleforzaroma

» BORSINO
Gio 3 Gen 2019 - 18:41 Da QuattroTreTre

» Monchi....
Mar 1 Gen 2019 - 1:17 Da GialloRosso81

» Dichiarazioni di Duncan
Lun 31 Dic 2018 - 20:30 Da Cerezo74

» L'inter sospende Nainngolan
Lun 31 Dic 2018 - 16:30 Da aleforzaroma

» BOHEMIAN RHAPSODY
Lun 31 Dic 2018 - 1:28 Da Framusician

» CAPTARE SEGNALI POSITIVI
Dom 30 Dic 2018 - 21:43 Da QuattroTreTre

» Parma AsROMA Post ufficiale
Sab 29 Dic 2018 - 18:01 Da aleforzaroma

Iscrizione
Ultimissime
Sport
Highlights
Siti amici
asroma.it
asromaultras.org

The revenant

Andare in basso

The revenant

Messaggio Da QuattroTreTre il Lun 25 Gen 2016 - 10:28

Se uno andasse al cinema solo per la fotografia e per i virtuosismi registici, questo sarebbe un film grandioso, ma se si ha la pretesa di vivere un racconto, allora evitatelo come la peste. Io mi sono fatto fregare, nonostante consideri Inarritu più noioso della Roma di questi tempi, mi sono lasciato convincere come un cretino dal tam tam promozionale e dai probabili oscar che pioveranno su questa porcheria. Un film che poteva durare tranquillamente un'ora, ne dura due e mezza, due ore e mezza di freddo (questo si, trasmesso allo spettatore in maniera piuttosto convincente) con l'ultima ora a guardare l'orologio aspettando la fine dello strazio. Di Caprio prenderà l'oscar per aver grugnito per tre quarti della sua performance e il film probabilmente ne raccoglierà tanti altri. Io vi ho esposto il mio personalissimo parere, siamo in democrazia, ma se lo vedete e venite a raccontarmi che è bello, per me sarete come quelli che al museo confondono una macchia d'umidità per un Picasso e per darsi delle arie ne decantano le forme e la forza espressiva. Meglio Checco Zalone, i suoi film sono divertenti e onesti, non pompati dalla promozione ne' ricattatori verso chi ha paura di non aver capito quello che tutti gli altri dicono di aver amato.
QuattroTreTre
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16623
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: The revenant

Messaggio Da Ospite il Lun 25 Gen 2016 - 11:09

Vorrei vederlo, ma così mi demoralizzi. Ad ogni modo già altri mi hanno detto che si aspettavano molto di più...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: The revenant

Messaggio Da ASRGABRI il Lun 25 Gen 2016 - 17:01

A me è piaciuto, un misto di western (genere molto difficile) e survival che racconta una storia di vendetta.
Film lento come molti di Innaritu ma con una fotografia splendida e una grande interpretazione, non è una novità, di Di Caprio
ASRGABRI
ASRGABRI
Utente appassionato
Utente appassionato

Maschio
Numero di messaggi : 1975
Data d'iscrizione : 31.03.11
Età : 46
Località : Bologna

Zodiaco : Acquario Maiale

Torna in alto Andare in basso

Re: The revenant

Messaggio Da QuattroTreTre il Lun 25 Gen 2016 - 17:28

Io penso che Di Caprio abbia fatto molto meglio in altri film, quanto alla vendetta... beh, lasciamo perdere.
QuattroTreTre
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16623
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: The revenant

Messaggio Da Lucignolo il Mer 27 Gen 2016 - 4:26

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=950602135024410&substory_index=0&id=664639783620648


Questo è il mio commento sul film sulla pagina che gestisco

Dovete sapere che più che di calcio sono un grandissimo appassionato di cinema
Lucignolo
Lucignolo
Utente standard
Utente standard

Maschio
Numero di messaggi : 983
Data d'iscrizione : 29.02.12
Età : 28
Località : 41°53′35″N 12°28′58″E

Zodiaco : Ariete Cavallo

https://m.facebook.com/ilbuonoilbruttoilcinefilo/

Torna in alto Andare in basso

Re: The revenant

Messaggio Da QuattroTreTre il Mer 27 Gen 2016 - 10:09

Lucignolo ha scritto:https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=950602135024410&substory_index=0&id=664639783620648


Questo è il mio commento sul film sulla pagina che gestisco

Dovete sapere che più che di calcio sono un grandissimo appassionato di cinema

Mi fa piacere sapere che tu sia un appassionato di cinema, un altro elemento per cui litigare Smile , se hai letto la mia opinione sopra avrai trovato diversi punti di contatto con la tua, anche se un giudizio più "completo" ci vede in disaccordo. Per me, un grande regista deve sapere raccontare soprattutto, deve rendere giustizia alle grandi storie e deve saper dare una certa "grandiosità" alle piccole storie. Poi, se vogliamo parlare di tecnica, Inarritu è sicuramente un virtuoso, i piano sequenza e i movimenti di camera sono ineccepibili, incredibili, magari sorprendenti (come nello scontro finale, anche se, a parer mio deludente anch'esso), la fotografia è eccezionale (e quella si merita l'oscar, che credo sarebbe il terzo di fila per Lubezki), ma per me un bel film è altro. Io non sono "chi pretende che ogni due minuti ci sia uno sconvolgimento", ma preferisco comunque film più onesti, non un mero sfoggio di virtuosismi e pretesti non raccontare un racconto dentro un altro racconto, lasciamo perdere il fatto che il vero Glass non aveva figli ne' tantomeno indiani, ma tutte le parentesi oniriche hanno davvero poco senso, e lo sguardo finale di Di Caprio verso la telecamera lo trovo veramente inquietante, roba da strapparti una risata, se non fossi così stanco di aver aspettato tanto a lungo una vendetta risolta in maniera così sbrigativa. Di Caprio, come ho scritto sopra, forse meritava l'oscar in passato, potrebbe vincerlo con questa interpretazione, per me, veramente poco memorabile. La storia artistica di Di Caprio è abbastanza particolare, divenuto una star a livello planetario grazie a "Titanic" ma che, proprio per colpa di "Titanic", ha incontrato più difficoltà del dovuto per ritrovare una considerazione artistica di se agli occhi del pubblico e di molti addetti ai lavori, pareva che lo splendido interprete ragazzino in "Buon Natale Mr Grape" tutto a un tratto lavorasse solo perchè belloccio, ma il talento c'è e c'è sempre stato, prima e dopo "Titanic". Tornando a Inarritu, bravo tecnicamente quanto si vuole, ma credo abbia confezionato un film senz'anima, se la fotografia riusciva a trasmettere fisicamente il freddo delle location, la mia empatia col Di Caprio sofferente (che a un certo punto pare avere una caviglia spezzata che si rimette a posto da sola) non c'è mai stata, e non perchè non sia stato bravo Di Caprio, ma perchè gli accadimenti scadono nel grottesco, preferisco lo stile secco quasi scolastico di Clint Eastwood (anche lui non perfetto, se penso ai suoi ultimi film che non mi hanno convinto) che in film come "Gran Torino", "Million dollar baby" o "Changeling" dona una certa epica a storie a tratti decisamente intime. Credo che Angelina Jolie in "Changeling" sia una "sopravvisuta" migliore del Glass di Di Caprio e che ci si senta più partecipi della sua voglia di non arrendersi che a quella di sopravvivere del "revenant".
QuattroTreTre
QuattroTreTre
Gold Member
Gold Member

Numero di messaggi : 16623
Data d'iscrizione : 16.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: The revenant

Messaggio Da giova77 il Lun 14 Nov 2016 - 14:17

Visto ieri dopo tanto tempo...

Mi sarei addormentato volentieri parecchie volte, ma ho voluto resistere.

Quoto la sostanza del discorso di Luciano (Poi, se vogliamo parlare di tecnica, Inarritu è sicuramente un virtuoso, i piano sequenza e i movimenti di camera sono ineccepibili, incredibili, magari sorprendenti (come nello scontro finale, anche se, a parer mio deludente anch'esso), la fotografia è eccezionale (e quella si merita l'oscar, che credo sarebbe il terzo di fila per Lubezki), ma per me un bel film è altro. Io non sono "chi pretende che ogni due minuti ci sia uno sconvolgimento) ma in definitiva è un po' troppo lento, a tratti quasi insopportabile.

Ma considerata tutta la porcheria che c'è in giro attualmente, si può guardare tranquillamente, ma sicuramente non rimarrà nella storia.
giova77
giova77
Utente fedele
Utente fedele

Numero di messaggi : 3300
Data d'iscrizione : 30.08.16

Torna in alto Andare in basso

Re: The revenant

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum