LA PROSSIMA PARTITA







Ultimi argomenti
» Le mie pagella alla stagione e ai (nuovi) giocatori
Oggi alle 13:18 Da horizon77

» Partite giornata 38
Oggi alle 11:16 Da horizon77

» Nainggolan non va ai mondiali
Ieri alle 22:51 Da Framusician

» MERCATO GENERALE (NON DELLA ROMA)
Ieri alle 20:52 Da Cerezo74

» ROMA Sassuolo Topic Ufficiale
Gio 24 Mag 2018 - 22:54 Da aleforzaroma

» OPINIONI DI MERCATO
Lun 21 Mag 2018 - 21:51 Da aleforzaroma

» Volata Champions
Lun 21 Mag 2018 - 0:09 Da aleforzaroma

» SUPER(TDC)MARIO BALOTELLI
Dom 20 Mag 2018 - 13:52 Da aleforzaroma

» ROMA Juventus Domenica h 20:45 Topic Ufficiale
Sab 19 Mag 2018 - 18:28 Da aleforzaroma

» THE WALKING DEAD SEASON 8
Ven 18 Mag 2018 - 10:26 Da giova77

» Grande Tiribocchi
Gio 17 Mag 2018 - 22:08 Da aleforzaroma

» INTEGRAZIONE giornata 37 - finale EL mercoladì 15 maggio
Mer 16 Mag 2018 - 19:50 Da Cerezo74

» Eccola!
Mer 16 Mag 2018 - 8:44 Da QuattroTreTre

» Un topic a parte per i buoni propositi e per le giuste celebrazioni
Mer 16 Mag 2018 - 8:41 Da QuattroTreTre

» partite giornata 37
Dom 13 Mag 2018 - 22:54 Da aleforzaroma

» È Champions League!
Dom 13 Mag 2018 - 21:59 Da Framusician

Iscrizione
Ultimissime
Sport
Highlights
Siti amici
asroma.it
asromaultras.org

TOTTI DIRIGENTE

Andare in basso

TOTTI DIRIGENTE

Messaggio Da giova77 il Mar 18 Lug 2017 - 9:06

NOTIZIE AS ROMA – L’ex capitano e prossimo dirigente giallorosso, Francesco Totti, interviene a Roma Tv. Queste sono le sue dichiarazioni:
Da dove cominciamo?
“Io inizierei dalla fine della mia carriera, dal 28 maggio 2017. Quello per me è un giorno storico, che mi ha colpito tantissimo. Un giorno particolare che terrò sempre con me, sarà difficile spiegare le sensazioni che ho provato”.
E’ finita una prima parte.
“E’ finita la prima parte da calciatore, ora ne inizia una più importante da dirigente, sperando di fare quello che ho fatto sul campo”.
E’ stato bello giocare…
“Il calcio è tutto: divertimento, amicizie, fare gol, conoscere persone nuove. È una cosa che tocca qualunque settore della mia vita”.
Sembrava che non volessi far finire mai quel momento…
“Non avrei mai terminato quella partita, quella giornata. Per me era troppo importante. Racchiudeva 25 anni e più di storia con la Roma. Il rettangolo di gioco mi ha dato tanto e ho cercato di dare tanto per la gente che mi ha dato tanto amore”.
Ora si fa sul serio.
“Io ho sempre fatto sul serio. Sono due cose diverse. Una era il mio lavoro principale, adesso diventa una cosa diversa. Avrò la stessa testa e lo stesso spirito, o forse ancora di più: avendo tanta esperienza calcistica ho più possibilità di dare una grande mano”.

Da dove si riparte?
“Dall’inizio. Si inizia una nuova avventura. Ho preso questo tempo per riflettere, e quel tempo mi servirà per capire e entrare in questa società, capire il ruolo che mi si addice di più. Mi metterò a disposizione a 360°, dal settore giovanile al presidente. Poi ci vorranno 6 mesi, un anno, due anni. Non so quanto tempo ci vorrà per capire cosa preferisco realmente”.

C’è qualcuno che vuoi ringraziare?
“Ci vorrebbe una settimana per ringraziare tutti. Ringrazio la mia famiglia, i miei amici, gli allenatori con cui mi sono confrontato, i giocatori, i presidenti che mi hanno reso unico in questa città. Li ringrazio tantissimo e mi ricorderà sempre di loro”.
Come immagini il futuro?
“Roseo. Non è facile pensarci adesso. Ci sono ex calciatori che pensavano al futuro già mentre giocavano. Io fino al 28 maggio ho pensato solo al calcio e alla squadra. Adesso cambio pagina e registro, penserò a questo nuovo lavoro che mi entusiasma. Ho smesso da poco, però io ho la possibilità di lavorare con la Roma, Monchi, Pallotta, Baldissoni e Di Francesco. Con tutti. Ho la fortuna di conoscerli abbastanza bene, chi più chi meno. Quando cambi tipo di lavoro entri sempre in punta di piedi. Dalla mia parte ho la fortuna di conoscere la Roma e l’ambiente Roma. I dubbi sono più su quello che voglio fare da grande. Il ruolo. In questo momento voglio essere tutto e niente. Un personaggio importante per la Roma e capire quello che mi piacerebbe fare”.
Ne hai parlato con la società?
“Sì, con Monchi. Avremo tempo e modo per conoscerci meglio. E ho parlato con Pallotta, soprattutto dei piccoli passaggi non ben chiari per quanto successo anni fa. Ci siamo chiariti. Siamo contenti del nostro incontro. Cercheremo di portare in alto questa squadra”.
Di Francesco?
“Ci ho parlato, con lui ho un grandissimo rapporto. Grande persona, grandissimo uomo. Sarà uno dei valori aggiunti di questa squadra”.
Come dovremmo chiamarti?
“Francesco, come sempre”.
avatar
giova77
Utente fedele
Utente fedele

Numero di messaggi : 2705
Data d'iscrizione : 30.08.16

Torna in alto Andare in basso

Re: TOTTI DIRIGENTE

Messaggio Da GialloRosso81 il Mar 18 Lug 2017 - 9:19

Bravo Francesco disponibilità a 360° per essere dirigente della Roma però una cosa fondamentale leggi, leggi, leggi, c'è tanto lavoro da fare per parlare meglio, esprimere concetti articolati, usare vocaboli appropriati e tempi giusti.
avatar
GialloRosso81
Utente da incorniciare
Utente da incorniciare

Numero di messaggi : 7544
Data d'iscrizione : 29.09.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum